Cultura, politica, scienza e società

Il pensiero e la prassi psichiatrica di Massimo Fagioli sono stati caratterizzati da un fondamentale e costante rapporto con la storia dell’uomo e con l’attualità culturale, sociale e anche specificamente politica. È un coinvolgimento che si esprime in maniera evidente soprattutto dal 1980, con Bambino donna e trasformazione dell’uomo, in cui Fagioli definisce, fra l’altro, la sua posizione rispetto alla tradizione filosofica e al marxismo, ma è ben presente già nella trilogia dei primi anni ’70. Anche l’Analisi collettiva è nata in un contesto sociale, culturale e politico ben preciso, quello della sinistra italiana degli anni ’70, e nei decenni successivi, soprattutto dalla metà degli anni ’90, il suo percorso si è intrecciato con quello di esponenti di rilievo della politica e della cultura.

Non stupisce dunque che gli scritti e gli interventi di Fagioli siano ricchi di riflessioni e riferimenti a tematiche storiche, filosofiche, scientifiche, come di spunti e commenti sull’attualità sociale e politica. Ma più in generale è la sua proposizione di una nuova antropologia fondata insita nella teoria della nascita a stimolare una revisione generale in tutti i campi dei saperi sull’uomo, e a offrire una chiave di lettura originale per comprendere i fenomeni culturali, sociali e politici le cui potenzialità sono state solo in piccola parte esplorate, così come i suoi presupposti e le sue implicazioni sul piano biologico e bioetico.

Finalità del Laboratorio PCS è in primo luogo quella ripercorrere e approfondire temi, momenti e sviluppo del pensiero di Massimo Fagioli nel suo estendersi al di là dello specifico psichiatrico, a partire da una ricognizione sistematica nei suoi testi. Al tempo stesso ci si propone di ripensare, attraverso gli strumenti della teoria della nascita, problemi e snodi del pensiero occidentale e in particolare i principi fondanti della cultura politica di sinistra, dedicando uno spazio specifico anche all’approfondimento di specifici temi di attualità.

Di recente il laboratorio si è organizzato nei seguenti sottogruppi tematici:

  • Gruppo antologico
  • Gruppo storico monografico
  • Gruppo beni comuni globali
  • Gruppo idee nuova sinistra
  • Gruppo diritti
  • Gruppo epistemologia del processo di ricerca
  • Gruppo europa
  • Gruppo bioetica e fisiologia della nascita
  • Gruppo etica e deontologia del metodo medico-scientifico
  • Gruppo paleontologia, antropologia e origine del linguaggio